MEME TUBE

[VIDEO] “Con dolce forza”: la grande arte degli Uffizi in trasferta a Bagno a Ripoli

Fino al 13 maggio 2018 all’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote a Bagno a Ripoli la mostra sulle donne nell’universo musicale del Cinque e Seicento, organizzata dalle Gallerie degli Uffizi e dal Comune di Bagno a Ripoli.

Un sodalizio di bellezza, nel segno della donna. È questo “Con dolce forza”. Donne nell’universo musicale del Cinque e Seicento, la mostra organizzata dalle Gallerie degli Uffizi insieme al Comune di Bagno a Ripoli, che porta la grande arte del più prestigioso museo al mondo nel piccolo capolavoro di architettura trecentesca dell’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote a Ponte a Ema. Un’esposizione di inestimabile pregio e valore che raccoglie dipinti, autoritratti, incisioni, documenti e volumi a stampa dedicati alle maggiori protagoniste del panorama musicale a cavallo tra il XVI e il XVII secolo, con particolare attenzione alla corte dei Medici ma con illustri esempi rappresentativi anche di altri contesti storico-culturali. Donne di talento e innovatrici con cui la musica, fino al Seicento elemento basilare dell’educazione femminile da apprendere ed eseguire esclusivamente in ambienti familiari o conventuali strettamente privati, si evolve in attività professionale, con risvolti pubblici e di grande prestigio.

Marietta Robusti, detta la Tintoretta

Nel caso di “Con dolce forza”, tra le opere in mostra, ci saranno il celebre autoritratto di Marietta Robusti, detta “Tintoretta”, figlia prediletta dell’omonimo artista, musicista e lei stessa pittrice, ritratta con una spinetta e uno spartito; testimonianze documentali relative a Francesca Caccini, compositrice passata alla storia per essere la prima donna ad aver scritto un’opera (“La liberazione di Ruggiero dall’Isola di Alcina”, 1625); il ritratto della “Cantatrice” dei Medici Checca Costa e quello di Vittoria della Rovere, madre del Graduca Cosimo III, grande amante delle arti e mecenate; l’autoritratto di Lavinia Fontana, seduta al cembalo, e quello di Arcangela Paladini.

Quello degli Uffizi a Bagno a Ripoli è un gradito ritorno: la prima collaborazione con il Comune ripolese risale a circa dieci anni fa con il progetto “La città degli Uffizi”. In quel contesto, nel 2009, all’interno della cappellina dedicata alla martire egiziana, venne allestita la mostra “L’Oratorio di Santa Caterina dell’Antella e i suoi pittori”. E nel 2013 fu la volta dell’esposizione “Francesco Granacci e Giovanni Larciani all’Oratorio di Santa Caterina all’Antella”.

a mostra è organizzata dalle Gallerie degli Uffizi insieme al Comune di Bagno a Ripoli.

Per info riguardo la mostra Ufficio cultura Comune di Bagno a Ripoli:
055 643358/ silvia.diacciati@comune.bagno-a-ripoli.fi.it.

Aperture ordinarie:
Martedì – domenica, ore 10.00 – 18.30;
chiuso lunedì.

Giorni di apertura straordinari:
Domenica 1 aprile, lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, lunedì 30 aprile e martedì 1 maggio.

Ingresso alla mostra:
– € 5,00 intero.
– € 3,50 ridotto: gruppi (minimo 10 persone), maggiori di 65 anni, soci associazioni convenzionate,
– € 2,00: studenti e scuole, famiglie con figli sino a 14 anni,
– gratuito: insegnanti con classe, accompagnatori di un gruppo organizzato di minimo 10 persone, giornalisti con tessera professionale, bambini sino ai 6 anni, disabili con loro accompagnatori, guide turistiche, funzionari di PS.

“Con dolce forza”. Donne nell’universo musicale del Cinque e Seicento si svolge con il contributo di Hospital Consulting e il sostegno di Ermanno Scervino, Dr Vranjes Firenze, Zetati srl, Gruppo Morelli, Toscana Energia, Officine Gullo, B&C Speakers, Vangi, Rotary Club Satellite Firenze Sud di Bagno a Ripoli, Siaf, Superlucida.

Eventi collaterali

Concerti, conferenze, talk. La voce di Irene Grandi e quella di Ginevra Di Marco. Performance che metteranno letteralmente in musica la mostra, con l’esecuzione dei componimenti delle protagoniste dell’esposizione, dai madrigali di Francesca Caccini all’“Historia musicata” della Tintoretta. E poi, un evento speciale, ancora top secret, in programma per il 29 marzo.

Eike Schmidt e Francesco Casini

È ricco il calendario di eventi collaterali che da marzo fino a maggio accompagnerà l’esposizione “Con dolce forza”. Donne nell’universo musicale del Cinque e Seicento, organizzata dalle Gallerie degli  Uffizi insieme al Comune di Bagno a Ripoli e in programma all’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote a Ponte a Ema da domani, giovedì 8 marzo, fino a domenica 13 maggio (via del Carota 31, aperta tutti i giorni tranne il lunedì).

Le iniziative collaterali, come la mostra, saranno prevalentemente incentrate sul binomio donne e musica, con iniziative che metteranno in luce il talento femminile. Quello di artiste contemporanee come la Grandi, la Di Marco o Claudia Bombardella: la prima impegnata in una conversazione  in programma all’Oratorio il 21 aprile con l’accompagnamento di Saverio Lanza alla chitarra; la seconda  nel concerto “Donne in musica” ospitato al Teatro comunale dell’Antella il 14 aprile; la terza nella performance di world music “Le mille voci del Grung” che l’8 aprile si svolgerà all’Oratorio.

Arcangela Paladini, pittrice

E il talento delle donne musiciste del Cinque e Seicento, compositrici, cantanti e mecenati, che rivoluzionarono il modo di vivere e concepire la musica, fino ad allora esclusivo appannaggio dell’universo maschile in contesti che non fossero privati o familiari. Ecco così che il 22 aprile all’Oratorio  l’ensemble Homme Armè si esibirà nel concerto “Chi desia di saper che cos’è Amore” con le arie e i madrigali della Caccini; mentre il 28 aprile, sempre all’Oratorio, l’Accademia Musicale di Firenze proporrà il concerto di musica antica “Tutto con la musica ella sapea creare”. Il 5 maggio, invece, camminata da piazza Umberto I a Grassina fino al Ninfeo del Giambologna presso la Fonte della Fata Morgana: qui ad accogliere i partecipanti ci sarà il duo d’archi di Alina Company al violino e Flaminia Zanelli alla viola, che in collaborazione con l’associazione “Amici Vicchio di Rimaggio” eseguiranno la “Historia musicata” di Maria Robusti detta la Tintoretta con  il concerto “Oltre alla bellezza & alla grazia”.

Spazio, infine, anche alle conferenze e agli incontri. Si partirà il 17 marzo all’Oratorio con la conferenza “Musica e universo femminile tra Cinque e Seicento” della dottoressa Antonella D’Ovidio, si prosegue il 25 marzo, sempre all’Oratorio, con l’incontro su “Il contributo femminile al progresso dell’aviazione” di Andrea Zani in collaborazione con l’associazione “A tutto volume”.

Menzione a parte merita l’evento speciale in programma il 29 marzo all’Oratorio di Santa Caterina, che per il momento non può essere svelato al pubblico ma che aggiungerà ulteriore valore ad un’esposizione che di per sé è già di grandissimo pregio.

Per info riguardo la mostra e le iniziative collaterali:
055 643358, silvia.diacciati@comune.bagno-a-ripoli.fi.it.
La prenotazione per gli eventi collaterali è obbligatoria.
In occasione degli eventi non saranno validi sconti e riduzioni.
Il biglietto sarà comprensivo del costo dello spettacolo e dell’ingresso alla mostra.

About the author

Milko Chilleri

Giornalista BlogReporter. I miei primi compagni U-matic e l' Atari 1040, il video e la musica, mixati alla certezza che il suono e l'immagine riescono a parlare con tutti.

Error: Access Token is not valid or has expired. Feed will not update.
This error message is only visible to WordPress admins

There's an issue with the Instagram Access Token that you are using. Please obtain a new Access Token on the plugin's Settings page.
If you continue to have an issue with your Access Token then please see this FAQ for more information.

_memecult_

Nel rispetto della privacy raccogliamo dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Info | Chiudi