MEME PILLS

Street art al femminile: la quota rosa del writing

Si tende spesso a parlare di street art al maschile, ma anche il writing ha la sua “quota rosa”. In America è sempre più comune la formazione di crew al femminile che, messe da parte le gonnelle, sfidano la strada con i pericoli, le profondità e le altezze, il rischio degli arresti e quello di avere a che fare con persone sbagliate in sobborghi poco raccomandabili. Fa tutto parte del gioco e le street artist intervistate da Alexandra Henry sembrano non temere la rue: “street heroines”, così vengono definite Lady Pink, Toofly, Elle, Fusca, Gilf!, Danielle Mastrion, Alice Mizrachi, Magrela, Lexi Bella e altre ancora…

Sara Riga 
 
http://www.streetheroinesfilm.com/
 

About the author

Sara Riga

Da sempre appassionata di arte e cultura contemporanea, si è laureata alla facoltà di Lettere e Filosofia di Firenze. Scrive, viaggia, legge, ascolta musica e tiene gli occhi ben aperti su tutto ciò che la circonda.