MEME EVENTS

SPECIALE PuntoCon Festival | Occupy Lottozero: il vernissage

Sabato 11 novembre, alle ore 18.00, inaugura presso Lottozero, centro internazionale di ricerca per l’arte, il design e la cultura tessile, la mostra Occupy Lottozero, l’evento espositivo con cui si conclude la residenza degli artisti francesi Robin Darius Dolatyari e Chloé Rozycka Sapelkine che dal primo di ottobre hanno occupato fisicamente, vissuto all’interno e trasformato gli spazi di in un cantiere aperto di produzione e sperimentazione artistica.

La mostra presenta una rilettura della città di Prato in cui si interseca il tema dell’androgino, fil rouge della ricerca dei due artisti, con un approccio che fa dialogare i diversi linguaggi espressivi della pittura, la ceramica, l’installazione e la performance, dove confluiscono le loro precedenti esperienze legate al mondo del tessile.

Appena diplomati presso la Scuola di Arti Applicate Duperré di Parigi, i due giovanissimi artisti francesi sono stati invitati a prendere possesso degli spazi di Lottozero, letteralmente dormendoci e vivendoci dentro, accogliendo per un mese e mezzo chiunque volesse entrare nel loro universo creativo con una inedita modalità di accesso 24 ore su 24.

Nel ribaltare il concetto di residenza da microcosmo per lo più focalizzato in se stesso in una situazione di produzione artistica costantemente permeabile alla partecipazione di soggetti esterni è nato un fitto programma di incontri, workshop e concerti, pensati per fornire agli artisti nuove conoscenze e tecniche espressive da estendere sempre alla partecipazione e alla condivisione con un pubblico esterno.

Ad una serie di workshop dedicati all’apprendimento di particolari tecniche tessili, come la tessitura a tavolette, la calligrafia e il letterpress su tessuto, si sono aggiunti seminari sul movimento e incontri teorici finalizzati allo studio della performance, insieme ad una serie di concerti (il progetto Stregoni di Johnny Mox con i rifugiati e la ricerca sonora di Giovanni Lami con i nastri magnetici) ed eventi autorganizzati dagli artisti stessi (come una sessione aperta di disegno dal vero).

La mostra si configura come lo storyboard di questa occupazione progressiva dello spazio, anche attraverso opere tessili di grandi dimesnioni, in una intensa e concentrata esperienza di apprendimento e condivisione, con cui si sono volute assottigliare le distanze tra artista e pubblico, per provocare utopisticamente la riappropriazione di quegli spazi di creazione che sono parte integrante della natura umana.

Occupy Lottozero è parte del progetto Toscanaincontemporanea 2017, promosso dalla Regione Toscana.

La mostra, a cura di Alessandra Tempesti, sarà visitabile dal 12 al 18 novembre presso Lottozero / textile laboratories, in Via Arno 10 a Prato, con i seguenti orari: 10:00 – 13:00 / 16:00 – 19:00.

Durante la settimana di apertura della mostra tutte le scuole di arte e design del territorio sono invitate per visite guidate e workshop condotti dagli artisti.

About the author

Memecult

Nel rispetto della privacy raccogliamo dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Info | Chiudi