Arte e Fotografia

Pino Deodato: la photogallery della mostra alla Galleria Melesi

“L’universo nel cassetto” è il titolo della mostra di Pino Deodato in corso fino al 18 novembre 2017 presso Galleria Melesi di Lecco. La rassegna, raccontata dallo stesso artista e dalla curatrice Chiara Gatti nel video pubblicato su Memecult, raccoglie una serie di opere recenti, esponendo una panoramica sull’ultimissima produzione, realizzata ad hoc per gli spazi della galleria.

I dipinti e le terrecotte di Pino Deodato ci trasportano nel regno dei pensieri assoluti che prendono le sembianze di bolle sospese nel vuoto, sopra la testa di ogni sognatore. Sono sfere magiche, galleggianti nelle biblioteche affollate di libri e di scaffali che toccano il soffitto. Libri su libri, scolpiti o dipinti, sorgono dal pavimento verso l’alto come alberi della vita. Ma, intrecciandosi fra loro, costruiscono anche nidi, ripari, pensatoi imbottiti di pagine
stampate.

Per Deodato, che è uomo di lettere e poesia, la letteratura è fonte d’ispirazione inesauribile, a partire dai titoli delle opere, dei libri, delle sue mostre – afferma Chiara Gatti nel testo critico che accompagna la mostra -. Si percepisce in sottotraccia l’alito di Calvino, quel “realismo con carica fiabesca” di cui aveva parlato l’amico Vittorini nei primi anni Sessanta, riferendosi al padre delle Cosmicomiche nell’indagare l’oggettività attraverso la dimensione del mito e della favola. […] Così Deodato si muove oggi in punta di stecca tra uan forma di realismo narrativo e l’evasione (la fuga!) in un’orbita immaginaria, dove gli asteroidi del sapere fluttuano sopra il capo chino di personaggi starvaganti, omini rannicchiati sugli scaffali zeppi e imbarcati di una libreria, appesi per la luna, in nidi di carta stampata, sotto le coperte di parole, oppure in bilico sui dirupi della cultura, edizioni enormi alti come montagne, rotoli di cellulosa su cui camminare caracollanti.

In una sorta di visita virtuale alla mostra, ecco una photogallery delle opere esposte.

(Photo credits: Stefano Pensotti)

Angolo acuto, Luoghi per pensare
Chiodo fisso e Pensierini rosa
Ingegnere della luce
L’universo nel cassetto
Luoghi per pensare, installazione
Pensierini bianchi e neri
Paesaggino
Pensierini domestici
Punto, Luoghi per pensare
Scrivano giallo, Luoghi per pensare
Scrivano giallo, Luoghi per pensare
Vicolo cieco e Via d’uscita

About the author

Memecult

Nel rispetto della privacy raccogliamo dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Info | Chiudi