Speciale ANGAMC

Galleria Poggiali e Forconi presenta Manfredi Beninati

SPECIALE ANGAMC TOSCANA – Alla mostra La Torre di Babele a cura di Pietro Gaglianò, la galleria Poggiali e Forconi presenta l’opera di Manfredi Beninati, Domenica 16 luglio 1975, selezionata per l’esposizione in corso a Prato dedicata alle proposte delle gallerie associate ANGAMC Toscana.

I dipinti di Manfredi Beninati sono intrisi di memoria, fatti di nostalgie rarefatte, atmosfere minuziose ma dissolventi, che si ricompongono di fronte a noi, congelando l’inafferrabile scorrere del tempo. La forma encomiabile, rigorosa, seduce lo sguardo, incidendo dettagli che si alternano in confusione ma, soffermandosi, rivelano di essere una pellicola decadente di vita e di morte. Le cose sono depositarie di significati, in queste immagini dalla potenza evocativa e mnemonica, di un fasto che vi fu e di una presenza umana. Le opere sono metafore liquide della quotidianità, secondo una prospettiva cinematografica, narrativa senza retorica, come luoghi del pensiero. Manfredi Beninati vive e lavora a Palermo. Dai suoi lavori si evince come l’esperienza agli inizi degli anni Novanta come aiuto regista, abbia influenzato la sua visione artistica. Ha esposto in numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero e ha partecipato ad un gran numero di biennali come quelle di Liverpool, Atene, Istanbul, Salonicco, Shanghai, Mardin e, per due volte, Venezia, nel 2005 e nel 2009. Nel 2016 ha presentato al MAXXI di Roma un’istallazione ambientale.

About the author

Memecult

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi