Arte e Fotografia

Ellen Sheidlin | Comprehended by fantasy

La giovanissima e poliedrica artista russa Ellen Sheidlin ha inaugurato il nuovo spazio espositivo per l’arte contemporanea di The Student Hotel a Firenze, situato all’interno delle storiche mura dell’ex Palazzo del Sonno (una volta dimora dei ferrovieri).

Comprehended by fantasy è il titolo della mostra aperta al pubblico che rimarrà visitabile fino al 20 Ottobre 2021.

Ellen Sheidlin, conosciuta anche come Sheidlina, è un’artista che fotografa se stessa in eccentrici, surreali e coloratissimi outfits, all’interno di allestimenti stravaganti e molto creativi. È russa, nata nella città sul Volga Saratov, ma vive a Firenze ed è qui che crea la sua arte.

Inizia come modella diventando presto una star tra i millenials russi, per le sua performance su Tik Tok e Instagram, dove raggiunge più di 4,5 milioni di followers. Da “muser” incoronata ad artista riconosciuta a livello internazionale, il passo è stato quasi automatico, grazie alla sua passione più grande, la fotografia. L’interesse iniziale della Sheidlin per la fotografia è nato da una sessione fotografica con un fotografo professionista, ma la vera scintilla è scoccata solo quando ha incontrato all’Università quello che oggi è diventato suo marito, Evgeniy Sheidlin: “Mi ha dimostrato che la fotografia può essere più complessa, può essere arte”.

Il suo curriculum è assolutamente diverso dalla maggior parte degli artisti, infatti lei è autodidatta in fotografia, videomaking, scultura e pittura. Studia graphic design presso l’Institute of Fashion Design and Technology, e oggi collabora e realizza opere per brand come Nike, Estee Lauder, Moncler, Bacardi, BMW, Instagram, Swatch, Schwarzkopf, L’Oreal, Coca-Cola, Pepsico.

Conosciuta per la sua bellezza, un sorriso che incanta, una figura delicata da bambolina, uno stile camaleontico e una personalità sorprendente, Ellen realizza la sua prima mostra nel 2014 a San Pietroburgo nello spazio di Artmuse, con più di 5000 visitatori nel primo giorno. Da qui poi partecipa a vari progetti creativi e mostre in tutto il mondo. Le sue opere sono state esposte già in numerosi paesi come Russia, Francia, Germania, Giappone e Inghilterra.

L’arte di Ellen Sheidlin si sviluppa su livelli differenti, unendo un mondo onirico, virtuale e reale in uno stile che definisce “survirtualism”, dove video, quadri e pittura si mixano e si confondono in chiave multimediale. Per l’esposizione fiorentina l’artista presenta una mostra di ricerca, un vero e proprio viaggio interiore, dove costellazioni di immagini si trasformano in realtà sotto forma di un’enorme scultura a forma di testa, da cui scaturiscono dipinti a olio, fotografie e video. In occasione dell’inaugurazione della mostra è stata messa in scena una performance speciale “What’s in your head?”, all’interno della scultura principale luogo di riflessione interattiva in cui prendono forma i mondi fantastici dell’artista. È un manifesto del Surrealismo: il passaggio delle immagini da codici binari e interfaccia dei social network, le repentine trasformazioni di un’artista e di una modella, di un volto e di una maschera, di un prodotto e di un creatore, di un oggetto e di un idolo.

La sede fiorentina The Student Hotel Florence, aperta nel 2018, porta avanti con questa mostra la propria missione di promuovere nuovi talenti, italiani e internazionali. Situata al piano terra, la Galleria ideata e curata dalla connector e partnerships manager Michelle Davis, sarà dedicata alle arti visive con una particolare attenzione per i nuovi linguaggi. Si iscrive perfettamente all’interno di questa linea curatoriale la visione della giovanissima artista russa Ellen Sheidlin, il cui lavoro non lascerà indifferente Firenze, con il suo messaggio visionario, seducente, spiazzante, che si muove in bilico tra virtuale, reale e fantastico, traendo ispirazione dall’immaginario social delle generazioni più giovani.

Cecilia Barbieri 

Immagine in copertina: photo credits Matteo Lodolo

About the author

Cecilia Barbieri

Nata a Firenze, dove vive e lavora, ha conseguito la Laurea in Storia dell’Arte all’Università di Firenze. Ha lavorato nell’organizzazione di mostre ed eventi e ha curato nel corso degli anni diverse pubblicazioni di Storia dell’Arte e di Storia del territorio. Giornalista pubblicista collabora costantemente come freelance con diverse testate di settore.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi