MEME EVENTS

Donne fuori catalogo | Mito Donne Arte Urbana

Inaugura sabato 22 settembre alle ore 18 presso la Libreria OraBlu, Viale dei Mille 27 r, Firenze, la mostra, ideata e organizzata da Raffaella Ganci, Donne fuori catalogo. Mito Donne Arte Urbana. L’esposizione, interamente autoprodotta, fa parte degli eventi off del Festival L’eredità delle donne che si terrà a Firenze dal 22 al 24 settembre.

Per questa occasione saranno esposte le opere di 10 artisti, esponenti dell’Arte urbana italiana, invitati a interpretare il mito greco in relazione a donne del nostro presente.

Il mito greco, per portata simbolica, possiede una forza oggettiva dell’azione tanto incisiva da mantenersi costante nell’attualità di epoche diverse. Un’azione generatrice di riflessione e di cambiamento che si riscontra, identica, nelle donne protagoniste dell’evento e tra quegli artisti urbani capaci di interpretare e comunicare contenuti rilevanti, oltre che su muro, anche su supporti di minore dimensione.

Donne fuori catalogo è un invito a guardarsi intorno, a rivolgere lo sguardo alle donne moderne e contemporanee che hanno combattuto e combattono le stesse battaglie  di Antigone, Andromaca, Penelope e le altre. Donne in carne ed ossa, esempi concreti di un pensare e di un agire possibili e alternativi.

Il mito, il mythos greco, va oltre la semplice favola che lo riveste in superficie, possiede una forza oggettiva dell’azione tanto incisiva da mantenersi costante nell’attualità di epoche diverse.  Ricollocato nel suo sistema di significazione, in questo caso la rappresentazione dell’agire femminile, il mito è cosa viva nella nostra quotidianità, si pone in essere per atti e parole, è Azione di donne in carne ed ossa.

Donne indipendenti e ‘scomode’. Donne Antigone, donne Andromaca, Pandora, Adrásteia, Penelope, Tiresia, Atalanta, Europa, Alétheia, Mnemosyne, Eiréne, che affrontano i conflitti e  non fanno sconti, che mettono ciascuno di fronte alle proprie responsabilità. Donne fuori catalogo, fuori da luoghi comuni. Donne del passato che incontriamo, identiche, nel nostro presente mentre portano avanti il processo della rivendicazione e dell’affermazione del sé, che lottano per ripristinare la pace, la memoria, la verità, la giustizia, donne emarginate per avere infranto dei tabù, donne vittime: Franca Viola, Rita Atria, Teresa Meroni, Welela, Sparta Trivella, Porpora Marcasciano, Silvia Fardella, Jacqueline Morineau, Donatella Di Cesare. 10 donne 10 artisti, appartenenti all’Arte urbana, capaci di interrogarsi, di interpretare e di narrare, in forma astratta o figurativa, con stile e indole personali, diversi, poetici, ironici, a volte caustici: RMOGRL8120, COLLETTIVO FX, EX-VOTO FECIT, GUERRILLA SPAM, LEO BORRI, NICOLA ALESSANDRINI, FRENOPERSCIACALLI, HOPNN, ANDREA CASCIU, BUE2530.

10 miti, 10 donne, 10 temi, 10 artisti in dialogo fra loro, con i libri e con alcune delle protagoniste del progetto. La libreria L’OraBlu di Andrea Mello, all’interno di una cornice di libri selezionati in base ai temi trattati, ospiterà, oltre che le opere, tre incontri di approfondimento e dibattito con Maria Pia Giuffrida – Eiréne. Mediazione penale e giustizia riparativa (2 ottobre); Silvia Fardella e Marcello Faletra – Atalanta. Memoria ribelle: la Comune di Terrasini (9 ottobre); Porpora Marcasciano – Tiresia. LGBTQ: una Rivoluzione favolosa (16 ottobre)

MITO, DONNE, ARTISTI, TEMI:

  1. ANTIGONE – FRANCA VIOLA – COLLETTIVO FX – Disobbedienza
  2. PANDORA – RITA ATRIA – EX-VOTO FECIT – Coraggio
  3. ANDROMACA – TERESA MERONI – GUERRILLA SPAM – Protesta
  4. ADRÁSTEIA –DONNE VERITÀ E GIUSTIZIA- RMOGRL8120 – Verità e Giustizia
  5. PENELOPE-  SPARTA TRIVELLA – NICOLA ALESSANDRINI – Politica
  6. TIRESIA – PORPORA MARCASCIANO – FRENOPERSCIACALLI –  Rivoluzione favolosa
  7. ATALANTA – SILVIA FARDELLA – HOPNN – Anticonformismo
  8. EIRÉNE – JACQUELINE MORINEAU – ANDREA CASCIU – Mediazione
  9. EUROPA – WELELA – LEO BORRI – Migrazione
  10. ALÉTHEIA E MNEMOSYNE– DONATELLA DI CESARE – BUE2530 – Verità e memoria

About the author

Memecult