MEME EVENTS

Cantieri Aperti 2019 | Open call per artisti under 35

Le due diverse residenze si inseriscono all’interno del progetto “Dispositivi Inattuali” (30 settembre al 6 ottobre, Borgo del Ponte-Massa), programmazione del festival Cantieri Aperti (30 settembre al 13 ottobre) dedicata alle arti visive che quest’anno presenta un calendario di appuntamenti quali talk, workshop, presentazioni di libri, escursioni e tavole rotonde.
Gli artisti vincitori dei bandi, oltre a prendere parte ai progetti di residenza avvalendosi della consulenza e dell’aiuto logistico dei curatori, parteciperanno a una serie di incontri volti sia alla definizione che alla ricontestualizzazione dei termini “memoria” e “lavoro” nella cornice apuana.

Dispositivi inattuali vuole mettere in crisi la percezione della periferia e della provincia produttiva come luogo di riqualificazione o di espressione genuina del passato. La provvisoria presenza del dibattito e dell’oggetto artistico sul territorio, nei modi in cui è proposta dal festival, invita a riflettere su quanto un territorio rischi di essere soltanto ciò che ci si aspetta che sia.

  • Possono partecipare al bando per la residenza di produzione singoli artisti attivi in Italia che non abbiano ancora compiuto 35 anni di età al momento della scadenza del bando.
  • Possono partecipare al bando per la residenza improduttiva, singoli artisti (nati, residenti o attivi in Toscana) che non abbiano ancora compiuto 35 anni al momento della scadenza del bando. 

Gli autori delle due proposte selezionate dal comitato curatoriale di Cantieri Aperti, di cui fanno parte Alessandra Franetovich e Giulio Saverio Rossi (in rappresentanza della direzione artistica del Festival Cantieri Aperti) e Carolina Gestri e Gabriele Tosi (curatori invitati a contribuire alla sezione di arti visive del festival), saranno invitati a partecipare a una residenza presso il quartiere di Borgo del Ponte (Massa) dal 30 settembre al 6 ottobre 2019.
La residenza produttiva avrà a disposizione un budget massimo di €1.000,00 lordi, da utilizzare per coprire i costi di produzione dell’opera, che rimarrà di proprietà dell’artista. I costi di produzione saranno sostenuti direttamente dall’organizzazione del festival ai fornitori.
Per entrambi i progetti, Cantieri Aperti coprirà il viaggio agli artisti per raggiungere Massa (fino a un massimo di €150 euro ciascuno) e offrirà vitto e alloggio per l’intero periodo di residenza. 

L’opera prodotta sarà presentata al pubblico domenica 6 ottobre 2019 in un evento pubblico. La sede sarà scelta dal comitato curatoriale assieme all’artista in base alle caratteristiche dell’opera e alle disponibilità del territorio. 

Gli interessati dovranno inviare la propria candidatura entro le ore 24.00 dell’8 settembre 2019. Dopo la chiusura del bando, le domande di partecipazione verranno valutate dal comitato curatoriale che si riserva di contattare privatamente alcuni candidati, dal 9 al 13 settembre, al fine di approfondirne la proposta. In data 16 settembre 2019, gli artisti scelti per la residenza verranno annunciati pubblicamente tramite i mezzi di comunicazione di Cantieri Aperti.

Per consultare il bando e avere maggiori informazioni sul programma clicca qui

 

A cura di: Alessandra Franetovich, Carolina Gestri, Giulio Saverio Rossi, Gabriele Tosi

Prodotto da: Cantieri Aperti

Finanziato da: Toscanaincontemporanea2019, Regione Toscana, GiovaniSì 

Cantieri Aperti

direzione artistica: Alessandra Franetovich, Stefania Gatti, Franco Rossi, Giulio Saverio Rossi

è un progetto di: Semi Cattivi

in collaborazione con: Comunità interattive – officine per la partecipazione, Associazione Spin8

About the author

Memecult

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi