MEME EVENTS

Appocundria | Casa Testori

25 artisti in Italia, nati altrove: Casa Testori a Novate Milanese presenta Appocundria, una mostra ideata e curata da Marta Cereda, accogliendo 25 artisti da 22 nazioni che parlano di identità, di memoria, della costruzione di nuove case e nuove vite. La mostra prende il titolo dalla “traduzione” napoletana di saudade, la celebre nostalgia e malinconia dell’anima, difficilmente definibile e altrimenti intraducibile.

A raccontare la propria appocundria sono una serie di artisti emigrati in Italia dal proprio Paese d’origine, per scelte differenti, per motivi di studio o di lavoro, per ragioni personali, politiche, economiche, sociali, familiari. 22 le nazioni di provenienza, a testimonianza dell’ampiezza della portata culturale e della sua valenza sociale: Felipe Aguila Cile – Cláudia Alexandrino Portogallo – Margaux Bricler Francia – T Yong Chung Sud Corea – Oscar Contreras Rojas Messico – Enej Gala Slovenia – Adi Haxhiaj Albania – Délio Jasse Angola – Mohamed Keita Costa D’avorio – Iva Lulashi Albania – Nicolas Magnant Francia – Saba Masoumian Iran – Stefan Milosavljevic Serbia – Alek O. Argentina – Maki Ochoa Venezuela – Barbara Prenka Kosovo – Agne Raceviciute Lituania – Olga Schigal Russia – Caterina Shanta Germania – Hsing–Chun Shih Arabia Saudita – Agnese Skuijna Lettonia – Natalia Trejbalova Slovacchia – Gosia Turzenecka Polonia – Nicolas Vamvouklis Grecia – Aleksander Veliscek Slovenia.

Nel progetto ideato a partire dalla funzione originaria di Casa Testori come abitazione, l’idea di Appocundria si lega inevitabilmente alla nozione di casa e alla necessità o alla scelta di costruire in un Paese lontano da quello dove si è nati la propria casa. In che modo si porta con sé la propria storia? Cosa si porta, cosa si lascia? Come si crea una nuova memoria, che modifica anche il passato? Come presentare questa dimensione in un contesto espositivo che, a sua volta, è stato casa di altre persone? Domande che hanno un risvolto anche di grande attualità, nel dibattito sulle migrazioni e in tempi di Brexit.

About the author

Memecult

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi