MEME NEWS

APE(X) MENTIS: 13 autori e le loro opere

Oggi, venerdì 19 maggio alle ore 18:00, Chippendale Studio inaugura la mostra APE(X) MENTIS, presso Bottega Immagine, nuovo spazio dedicato alla fotografia in via Carlo Farini 60 a Milano. Il progetto espositivo è l’esito degli incontri teorico-pratici sull’arte e sulla fotografia contemporanea che dallo scorso ottobre si tengono intorno al tavolo dello studio del critico Luca Panaro. Un laboratorio dialogato sulla cultura visiva che, senza tradire la sua vocazione fotografica, vede la partecipazione di figure professionali differenti fra cui architetti, curatori, performers e storici dell’arte, oltre ai fotografi.

L’edizione 2017 porta i nomi di Anna Arzuffi, Lidia Bianchi, Marilisa Cosello, Simone Massafra, Lia Ronchi, Yvonne Vionnet. Alle singole installazioni autoriali si affiancano sette libri fotografici in tiratura limitata: Emanuela Amadio, Stefano Armanini, Daniele Cabri, Monica Cattani, Roberto Cavazzuti, Elena Franco, Sebastiano Maielli. Il progetto curatoriale e di allestimento è di Erica Romano e Veronica Bastai. Mutuato dalla mistica medievale, Apex mentis indica la scintilla che presiede alla funzione del pensiero, della volontà e della forza vitale alla base del processo creativo.

Tramite un gioco di parole, il titolo ritrova nelle lettere del termine stesso un ulteriore contenuto: la laboriosità dell’ape, simbolo di creatività, ingegno e produttività collettiva. Le opere, oltre a esprimere la ricerca e la poetica di ogni artista, rispondono così all’esperienza condivisa di essere all’interno di un processo creativo più complesso, mai assoluto e mai del tutto esaurito. Ape(x) mentis assume l’accezione di luogo in cui si genera e si sperimenta, avendo come obiettivo il compimento del progetto, il dare forma e immagine alla visione interiore della realtà, nella lotta tra Natura e dominio della materia.

I singoli interventi rappresentano tappe equivalenti di un percorso non lineare e a-centrato, disseminate a creare una mappa fisica e concettuale di oggetti, immagini e significati. Il visitatore esplora così lo spazio ricercando le diverse opere, interagendo con esse e completandole, condizionandone liberamente il significato. Chippendale Studio racconta con Ape(x) mentis la sua personale esperienza creativa di visione artistica: immagini di esperimenti di rappresentazione della realtà multipla e collettiva, disegnate di e con la luce. Bottega Immagine con i suoi spazi articolati, modulari e mutanti è l’ospite d’elezione per il progetto espositivo Chippendale Studio.

About the author

Memecult

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.